Dati strutturati o Rich Snippet, cosa sono?
blog
22 Lug 2020

Dati strutturati o Rich Snippet, cosa sono?

Ti sarai chiesto senza ombra di dubbio, almeno una volta, perché un determinato risultato della tua ricerca su Google (o Yahoo, Bing e altri...) compaia sul tuo schermo con delle stelline di fianco. Oppure perché altri abbiano a corredo i prezzi relativi al servizio offerto o ad uno dei prodotti in vendita. Insomma, per farla breve ti sarai sicuramente chiesto cosa sono i cosiddetti Rich Snippet o Dati Strutturati e come fare per ottenerli. Dal momento che ci è sembrato un argomento particolarmente stuzzicante, ti spiegheremo tutto in questa breve guida.

 

  • Cosa significa Rich Snippet?
  • Come può essere arricchito?
  • Quando avere rich snippet
  • Vantaggi di avere rich snippets
  • Come generare i microdati ?
  • Attento a cosa fai

 

Cosa significa Rich Snippet?

Lo Snippet non è altro che ciascuno dei risultati che compaiono nella Serp di Google. Lo vedrai come una combinazione di titolo, descrizione e relativa url del sito. Rich è un termine inglese che in italiano si traduce con “ricco”. Va da sé che Rich Snippet significa “Snippet arricchito”. Di cosa? Naturalmente di elementi grafici o brevi informazioni che danno una marcia in più al risultato stesso.

 

Come può essere arricchito?

Come già detto, potrai vederlo anche corredato di stelline, (dovute a recensioni e valutazioni), prezzi, video, nome dell'autore, foto e altro.

 

Quando avere rich snippet

Puoi puntare ad avere dati strutturati quasi in tutte le pagine del tuo sito web ma alcune avranno effetto sulla serp altre invece no eccovi un esempio di quelle che avranno effettuo sui vostri risultati nelle SERP:

  • Sei l'autore reale di un blog, di un quotidiano, di un magazine ? Puoi sicuramente ambire al cosiddetto Author Rank tramite il quale un determinato contenuto sarà assegnato a te in qualità di realizzatore.
  • Se hai un ecommerce o un'OTA o un portale turistico con un elenco di hotel, b&b e ristoranti, potresti ambire ad esempio ad avere le cosiddette stelline ( Aggregate Rating e Review ) per le recensioni o valutazioni da parte degli utenti per i servizi ricevuti.
  • Se hai un ecommerce e vendi prodotti, puoi avere rich snippet che riportino i prezzi di un determinato oggetto in vendita,  la disponibilità in magazzino e lo stato del prodotto ( Nuovo o Usato ).
  • Nel caso in cui tu abbia un sito di cucina o ricette,  può essere mostrata una foto o video, il tempo di preparazione, le calorie del piatto e per quante persone è fatta la ricetta stessa.
  • Un tuo video potrebbe essere premiato con un'anteprima: pensa ad esempio a Youtube o ad altre piattaforme simili.
  • Infine, un evento da te organizzato potrebbe riportare dettagli, come il prezzo del biglietto, la data di svolgimento, il luogo e se sold out, già nella Serp di Google.

 


LEGGI ANCHE:  Retargeting e Remarketing, questi due sconosciuti


 

Vantaggi di avere rich snippets

Non sembra che i dati strutturati comportino dei benefici in termini di aumento del ranking (il posizionamento, ndr) su Google, ma soltanto di indicizzazione, dal momento che migliorano e velocizzano i tempi di crawling, ovvero di scansione da parte dei robot. Tuttavia, è chiaro che una sovraesposizione di alcuni tuoi contenuti e l'assegnazione delle stelline potrebbe generare altri effetti positivi in ambito SEO quali, ad esempio:

  1. Aumento della Author Rank ovvero l'autorevolezza del tuo spazio online che avvertono gli utenti che si imbattono nei tuoi microdati;
  2. Geolocalizzazione della tua attività da parte del motore di ricerca;
  3. Miglioramento della tua reputazione da parte del motore di ricerca;
  4. Maggiori possibilità di ricevere click da parte degli utenti rispetto ad altri risultati analoghi o simili: gli internauti navigano spesso in maniera distratta ma un risultato particolare può attirare l'attenzione.
  5. Aumento delle visite consapevoli e, dunque, di qualità, per via della indiretta sensazione di affidabilità

 

 

Come generare microdati

Naturalmente i dati strutturati servono se il tuo sito in qualche modo può avere un beneficio dagli stessi, altrimenti non avrebbero senso. Se ti identifichi con ciò che abbiamo scritto sopra, allora implementare questa funzione potrebbe essere una buona idea. Ma vediamo come fare.

Iniziamo con il dirti che ci sono diversi formati di Rich Snippet e con essi diverse modalità di implementazione, tutti cmq rispettano il Vocabolario di SCHEMA.ORG uno standard che ormai quasi tutti i motori di ricerca seguono, i formati sono:

  • JSON-LD
  • Micordati
  • RDFa

Se mastichi un po' di Html, dovrai inserire il codice nella sezione, magari usando un generatore di schema markup, oppure Google Tag Manager e utilizzare il Microdati, se sei un utente un po più avanzato allora ti consigliamo di utilizzare il formato Json-LD, perchè più semplice da implementare sul sito ma ovviamente implica delle basi di programmazione javascript

Se il tuo sito è in Wordpress puoi usare uno dei tanti plugin a disposizione come Rank Math o Yoath o All in one Schema.org Rich Snippets.

Per verificare che tutto sia stato fatto correttamente, utilizza lo Strumento di Test Rich Result di Google oppure il più moderno strumento di Test dei Risultati Multimediali dai anche un'occhiata ad eventuali errori nella Search Console di Google in cui trovi una sezione dedicata proprio a questo aspetto chiamata "Approfondimento Rich snippets" e ti troverai dinnanzi un report con tutti gli url validi ( contrassegnati in verde ), con avvertenza ( in arancione ) e non validi ( in rosso ) inoltre ti consente di capire quanti elementi del tuo sito web hanno il dato strutturato inserito e quante volte questo risultato è comparso sulla serp di Google, come potete vedera dalla figura di seguito.

 

 

Se non riesci o hai difficolatà ad inserirli non esitare a contattarci saremo ben lieti di darti una consulenza personalizzata  che ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi e a dare un boost ai tuoi risultati.

 

Attenzione a cosa fai

Un uso consapevole dei rich snippets genera certamente dei benefici. Ma uno sconsiderato, al contrario, può creare problemi. Tutto deve avere una strategia perché un uso errato o, peggio, fraudolento degli stessi ti può condurre verso una severa penalizzazione. Pensa sempre all'obiettivo: attrarre visite di utenti che desiderano essere invogliati. Utenti che magari desiderano vedere il prezzo di un oggetto senza accedere oppure conoscere la data di un determinato evento restando saldamente sulla ricerca Google. Insomma, devi offrire qualcosa di vero e ragionato. Senza mai mentire, ma con l'unica volontà di aiutare chi dovrà poi approdare nel tuo sito.

 

Contattaci per ulteriori informazioni, il nostro team di esperti saprà rispondere alle tue domande, soddisfando le tue esigenze.

Blog


Consigli, approfondimenti e curiosità sul mondo del Web Marketing.

Protempo il primo degli applicativi di Inscaenam

Scopri gli applicativi di Inscaenam. Il nuovo software che offre soluzioni digitali per le imprese dello spettacolo.

Come funzionano le aste su Google Ads

Scopriamo insieme come funzionano le aste su Google Ads.

Seonweb - mettiti in contatto con noi

Mettiti in contatto con noi

Rivolgersi a dei professionisti è importante in qualsiasi settore, soprattutto sul web. Se vuoi che il tuo sito sia il tuo fiore all'occhiello, contattaci adesso per un preventivo veloce e gratuito

Richiedi un preventivo