Google Analytics impariamo a conoscerlo
blog
09 Apr 2020

Google Analytics impariamo a conoscerlo

Per poter far crescere il tuo sito web è indispensabile un lavoro organizzato su più fronti. Devi innanzitutto effettuare un check-up tecnico per verificare che non ci siano gravi errori sulle tue pagine web ( Errori 404, Errata Scansione, Mancata Indicizzazione, Pagine Lente, ne parleremo in un prossimo articolo ).

A ciò è importante abbinare un'attività di creazione dei contenuti Seo oriented. Ma è assolutamente fondamentale che tu conosca i tuoi visitatori: ciò consentirà di capire come attirarne altri. Per riuscirci hai la possibilità di usufruire di un utilissimo strumento online gratuito, Google Analytics.

Proprio in funzione della sua utilità, abbiamo deciso di spiegarti le principali funzioni, cosicché anche tu possa utilizzarlo con facilità e indirizzare i tuoi pensieri e le tue strategie verso un approccio DATA DRIVEN.

 

 

Cos'è Google Analytics

Come già detto, Google Analytics è un servizio gratuito di web analytics che Google mette a disposizione degli utenti per ottenere ed analizzare statistiche dettagliate sui visitatori del proprio sito web. Si tratta del servizio più usato sul web (è installato in circa 10 milioni di siti) per misurare le performance e per pianificare buone strategie di digital marketing. Uno strumento completo ed in costante aggiornamento, aggiungo anche che grazie a questo strumento Google riesce ad avere informazioni molto utili per i proprio risultati nelle ricerche.

 

Cosa monitora Google Analytics

Questo potente strumento, in parole povere, riesce a tracciare e registrare il traffico web e ad elaborare diverse tipologie di statistiche. Tra esse, ad esempio, tiene conto di:

  1. Durata di una sessione ( quanto tempo un visitatore resta su un sito web )
  2. Posizione geografica
  3. Sorgente della visita
  4. Numero di pagine visitate
  5. Pagine più viste
  6. Sesso
  7. Età
  8. Dispositivo di navigazione
  9. Lingua dell'utente

solo per dirne alcune, molto cmq dipende da come lo strumento viene installato ed utilizzato all'interno del sito, da poco è stato lanciato Google Analytics 4.0 ( ne parleremo nei prossimi giorni ) che ha un approccio molto più user behaviour

 

Google Analytics e campagne online

Se integrato con Google Ads per le campagne online, Analytics ti consente di verificare la qualità di una pagina e se una visita si trasforma in obiettivo come:

  1. Vendita
  2. Visualizzazione di una pagina specifica
  3. Download di un dato file
  4. Lead generation.

Dunque, in buona sostanza, puoi verificare qual è il ritorno sugli investimenti (ROI) delle tua attività di web marketing, tracciando anche le campagne di advertising, social e di digital Pr.

 

Come utilizzare Google Analytics

Dovrai per prima cosa installare su ogni pagina del tuo sito web il cosiddetto GATC, acronimo che sta per Google Analytics Tracking Code, ovvero un codice univoco di tracciamento. In buona sostanza è un frammento di codice JavaScript che il browser dell'utente del tuo sito web eseguirà ogni volta che sarà visitata una pagina, registrandone le interazioni ed inviandole ad un server. Lì saranno elaborate in un report che potrai visualizzare.

Lo stesso GATC, inoltre, imposterà nel pc dell'utente i cosiddetti cookie che memorizzeranno le informazioni, a meno che questi non vengano disabilitati dal visitatore.

 

Come installare Google Analytics e come configurarlo

Si tratta di un'operazione semplicissima, se seguirai questi passaggi.

  1. Digita nella Url del tuo browser la seguente stringa: http://www.google.it/analytics/
  2. Clicca su Registrazione e crea un Account
  3. Inserisci email e password associati
  4. Pigia su Amministratore, quindi Account e seleziona quello interessato
  5. Clicca adesso su Crea nuova proprietà nel menu Proprietà
  6. Scegli fra Sito web o App
  7. Inserisci il nome del sito e la relativa URL
  8. Seleziona la Categoria del settore
  9. Scegli il fuso orario dei rapporti
  10. Pigia adesso sul bottone Ottieni codice ID per visualizzarne uno di tracciamento.
  11. Adesso segui tutte le istruzioni necessarie per aggiungere l'id monitoraggio al tuo sito web (o all'app, nel caso di dispositivo mobile)
  12. Configura account, proprietà e viste così da migliorare l'accesso ai dati e selezionare quelli da rendere disponibili. Con lo stesso account potrai gestire più proprietà, ovvero più siti web.

 


LEGGI ANCHE: Facebook Insights, impariamo a conoscerlo


 

Google Analytics su Wordpress

Se il tuo sito è in Wordpress, la tua soluzione è scaricare il plugin Google Analytics Wordpress che installerà automaticamente il codice di monitoraggio, monitorando dunque le statistiche attraverso una dashboard.

In alternativa, potrai copiare ed incollare questo codice nel tema oppure servirti del plugin Insert Headers and Footers per effettuare questa operazione.

La terza soluzione, dedicata soprattutto ad aziende con diversi dipendenti, è usare Google Tag Manager.

 

Come analizzare i dati di Google Analytics

 Trascorse 24 ore dall'installazione lo strumento sarà pienamente operativo. Potrai già iniziare a tracciare gli utenti, ad analizzare i dati e a generare i famosi Google Analytics Report che, dopo aver fatto accesso al tuo account, potrai visualizzare dalla Google Analytics Dashboard. Chiaramente questi dati potranno essere personalizzati, salvati ed anche condivisi.

Il report contiene le Dimensioni, ovvero gli attributi dei dati (es. da dove proviene il traffico, la pagina misurata etc...), e le Metriche, ovvero le misurazioni (es. numero totale delle sessioni, frequenza di rimbalzo etc...).

Saper leggere i dati sarà fondamentale per costruire l'identikit del tuo visitatore. Potrai sapere di lui:

  1. Età
  2. Genere
  3. Interessi
  4. Località
  5. Lingua
  6. Sistema operativo usato
  7. Device
  8. Giorno e ora dei collegamenti
  9. Se è un nuovo visitatore
  10. Se ritorna sul tuo sito.

Una volta che avrai ben chiaro chi è il tuo visitatore tipo e qual è il suo comportamento, potrai personalizzare gli obiettivi del tuo sito per indurlo a raggiungere l'obiettivo della Conversione, fondamentale soprattutto per chi ha un e-commerce.

 

Come scegliere le giuste keyword con Google Analytics

Ebbene sì, puoi anche scoprire quali sono le parole chiave più utili da usare per poter ottenere migliori risultati in chiave SEO. Google Analytics, infatti, ti offre una completa panoramica delle keyword che catturano più frequentemente l'attenzione degli utenti e di quelle che, invece, non producono alcun risultato utile.

Dovrai seguire questo percorso: cliccare su Acquisizione, quindi Search Console e, infine, Query. Troverai qui le Query di ricerca (le kw che hanno fatto comparire il tuo sito nel motore di ricerca), i Clic per ciascuna keyword, le Impression (ovvero se sei entrato nelle SERP), i CTR (il rapporto fra percentuale di clic e numero di impressioni) e la Posizione media che ogni parola chiave ottiene nei motori di ricerca.

 

Ulteriori vantaggi dell'uso di Google Analytics

Oltre a quanto già descritto, un utilizzo intelligente di questo servizio ti consentirà anche di capire se stai utilizzando le giuste tecniche SEO e se le campagne online già precedentemente attivate stiano funzionando o abbiano funzionato. Insomma, puoi capire non solo come avere successo ma se hai già costruito qualcosa di buono affinché ciò accada e, dunque, quanto lontano (o vicino) è il tuo obiettivo.

 

Seonweb e Google Analytics

Seonweb è da oltre 20 anni attiva nel campo della creazione dei siti e del digital marketing. I nostri tecnici specializzati sanno dove e come intervenire nel migliore dei modi anche e soprattutto tramite l'utilizzo di Google Analytics, mettendo in pratica tramite la lettura ed interpretazione dei dati, attività e strategie per migliorare la propria visibilità online. Dunque, non esitare a contattarci per ricevere una consulenza e lavorare sul tuo business online.

Blog


Consigli, approfondimenti e curiosità sul mondo del Web Marketing.

Corso sul Digital Marketing e gli Strumenti Google dedicato agli imprenditori

Seonweb e Ferdeconsulting realizzano un corso di introduzione al Digital Marketing per tutti gli imprenditori del territorio. Partecipa gratuitamente con il fondo FormAzienda.

Donnafugata al primo posto per l’Osservatorio Digitale delle Cantine italiane.

I nostri partner Donnafugata hanno conquistato la vetta della classifica dell'Osservatorio Digitale riguardo allo stato di digitalizzazione delle più grandi cantine Italiane.

TOFU, MOFU, BOFU: significato e come creare contenuti per il tuo marketing funnel

Sai di cosa si parla quando si menziona il Funnel Marketing? E come si costruisce un Funnel di marketing?

Seonweb - mettiti in contatto con noi

Mettiti in contatto con noi

Rivolgersi a dei professionisti è importante in qualsiasi settore, soprattutto sul web. Se vuoi che il tuo sito sia il tuo fiore all'occhiello, contattaci adesso per un preventivo veloce e gratuito

Richiedi un preventivo